Pubblicato in: Olimpiadi

Tensioni a Parigi: spenta la fiaccola olimpica

di francesca 7 aprile 2008

Come erano stati previsti, sono avvenuti disordini a Parigi per il passaggio della fiaccola olimpica. Dopo poche centinai di metri percorsi dal tedoforo, la polizia ha deciso di spegnere la fiaccola e di interrompere la staffetta dei tedofori per motivi di sicurezza ed ordine pubblico. Sarebbero stati troppi i dimostranti che ne ostacolavano il passaggio. La fiaccola è stata riaccesa poco più tardi, dopo essere stata messa al riparo su un autobus, ed affidata ad un tedoforo verso le 13.50 vicino a Pont d’Issy-les-Moulineaux alle porte di Parigi.

E’ stata anche tolta la bandiera, grande circa 4 metri, con le manette al posto dei cerchi olimpici, che campeggiava sulla Tour Eiffel, tra il pilastro nord e quello ovest. La bandiera nera con i cerchi olimpici come manette è stata distribuita ai partecipanti alla manifestazione dall’associazione Reporter senza frontiere.

Il passaggio della fiaccola in Francia era stato preceduto da un turbinio di dichiarazioni e prese di posizioni. Il presidente della Repubblica Nicolas Sarkozy in una affermazione ha, infatti, non escluso di boicottare la cerimonia d’apertura delle Olimpiadi, l’8 agosto prossimo. Sulla facciata del Comune di Parigi, poi, è apparso uno striscione che proclama la volontà della capitale francese di difendere i diritti umani “ovunque nel mondo”. Cosa che non è piaciuta molto a Pechino. Dopo l’Europa, la fiaccola partirà per le Americhe, dove è attesa a San Francisco mercoledì e a Buenos Aires venerdì.

Invece di andare avanti a muso duro, forse la Cina dovrebbe prendere in considerazione di tornare sui propri passi e di aprire al Tibet. Questa mobilitazione popolare mondiale dovrebbe far riflettere ed, invece, come sempre, al posto del dialogo si preferiscono le maniere forti.

Chi è offeso perchè queste manifestazioni di dissenso rovinano lo spirito di festa delle Olimpiadi – come ho sentito dichiarare dal giornalista del TG5 mentre presentava la notizia dei disordini di ieri a Londra – dovrebbe pensare anche alle centinaia di morti tibetani, agli arresti, ai pestaggi ecc che stanno avvenendo ahime in questi giorni. La ‘festa’ la stanno facendo i cinesi ai tibetani.

Altre storie di sport sullo stesso argomento

Una replica a “Tensioni a Parigi: spenta la fiaccola olimpica”

  1. […] contrasti politici che hanno preceduto i giochi e il passaggio della fiaccola olimpica che è stata persino spenta. Sono ammesse solo le bandiere dei Paesi iscritti al comitato olimpico e paraolimpico, in altre […]